Dal lunedi al venerdi.
Ore 9.00 / 18.00
Giorni e Orari

Palestra di riferimento

Centro Attività Motorie Educative. Dal 1987
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 0984393586
Via Guido D'Orso, 87100 Cosenza
Trova la palestra sulla mappa clicca qui

Chi é online

Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

Importante:

Quando si decide di intraprendere un qualsiasi tipo di percorso motorio, il primo passo è “sempre” quello di affidarsi ad un centro QUALIFICATO.

Il nostro consiglio è di scegliere con accortezza, dopo aver ricevuto informazioni sulla tipologia dei corsi, sui programmi e sulla QUALIFICA degli istruttori, che dovrebbero “essere” diplomati Isef o laureati Scienze Motorie.

 

L’ importanza dell’educazione motoria

La medicina oggi ha fornito prove scientifiche in merito a questi argomenti:

  • L’attività fisica svolge un ruolo importante nel garantire una buona salute psicofisica

  • una vita fisicamente attiva induce modificazioni e adattamenti organici, che hanno conseguenze positive sulla funzionalità di organi ed apparati

  • gli adattamenti indotti dell’attività fisica sono relativamente stabili nel tempo

  • i benefici di una vita fisicamente attiva portano vantaggi anche in età anziana

  • con l’esercizio fisico migliorano anche le capacità cognitive, la gestione dello stress, l’autostima e il rapporto con gli altri.

 

 

GINNASTICA PREVENTIVA ED ADATTIVA

Essa aiuta nella presa di coscienza del proprio corpo e l’apprendimento delle strategie utili ad una corretta gestione del rachide e dei suoi eventuali disturbi, accompagna il soggetto lungo un percorso di consapevolezza e di autocorrezione.

La ginnastica preventiva ha come obiettivo la salute, intesa come equilibrio psicofisico, che si ottiene attraverso un trattamento adattato alle caratteristiche e alle esigenze della persona, in età evolutiva, adulta e anziana e scelto sulla base di eventuali alterazioni posturali, disturbi funzionali, patologie dell’apparato locomotorie, sindromi dolorose secondarie, disarmonie e disequilibri motori primarie e/o acquisiti.

Questa metodica aiuta ad acquisire una opportuna preparazione fisica di base ed una consapevole controllo posturale.

Essa è indicata anche nel periodo successivo ad un trattamento riabilitativo post-traumatico ed inoltre, affianca ed integra le terapie necessarie nelle patologie conclamate (di tipo ortopedico, reumatico, cardiovascolare, geriatrico, ginecologico ) e interviene come supporto nelle fasi post-chirurgiche allo scopo di ottimizzare un rapido reinserimento della persona nella vita attiva.

 

 

POSTURA

All’interno delle vaste competenze delle attività motorie, la ginnastica posturale si pone in un ruolo di grande importanza nel contrastare le alterazioni posturali e i paramorfismi legati a stili di vita non corretti, e soprattutto ad attività lavorative che costringono il corpo a movimenti e posizioni scorrette perpetuate nel tempo.

Per migliorare il proprio stile di vita, la ginnastica posturale aiuta il corpo ad attivare processi di conoscenza e di presa di coscienza che portano ad acquisire un miglior controllo spazio temporale e ad riequilibrare le catene cinetiche, nonché a diminuire il dolore attraverso scarichi appositi che vanno ad influire sulle apposite zone.

Non è facile dare una definizione unica di “postura” ( dal latino “ponère”che significa porre, mettere, collocare ), essendo questo un concetto preso in considerazione dalle discipline più svariate.

Potremmo dire che la postura è la posizione che il corpo assume nello spazio, sia come atteggiamento rispetto all’ambiente che come relazione spaziale fra i vari segmenti scheletrici.

Essa potrebbe essere descritta come l’attegiamento che il corpo assume per adattarsi all’ambiente.

Solitamente per postura si intende uno stato di equilibrio muscolo-scheletrico che permette di minimizzare gli stress e le tensioni che agiscono sul corpo.

Essa permette di attivare le funzioni antigravitarie con il minor consumo di energia sia nella sua manifestazione statica che in quella dinamica.

Per quando riguarda la postura da non sottovalutare i molteplici studi che sono stati fatti riguardo l’incidenza che alcuni stili di vita hanno nello sviluppo di problematiche legate alla postura e all’insorgere di dolori muscolo-scheletrici, con particolare riferimento alla colonna vertebrale ( mantenere posture statiche per lunghi periodi, come lo stare seduti per molto tempo, provoca l’aumento di tensioni muscolari, che generano dolori, e una miriade di sintomi neuro muscolari.

Anche la ripetitività dei gesti che si compiono nella vita quotidiana, può favorire l’insorgere di dolori che inducono la persona a posture antalgiche che molto spesso risultano essere delle compensazioni errate con conseguente causa di ulteriori disordini muscolo-scheletrici.

 

ALLENAMENTO FUNZIONALE

L’allenamento funzionale parte dai modelli di allenamento passati e dall’applicazione delle più recenti conoscenze e metodologie della scienza dell’allenamento; è stato tempo condizionale e preventivo; si basa sul controllo del movimento, migliora le capacità coordinative, si concentra sulla cintura addominale con la sua capacità di trasferire spinte e slanci, di compattare il sistema e migliorare le sinergie muscolari prevenendo gli infortuni. In definitiva migliora le performance attraverso esercitazione di forza speciale.

Condividi
joomla template 1.6